Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Facciate continue

Le facciate continue o curtain walling costituiscono l’involucro esterno di un edificio e sono realizzate mediante un’intelaiatura costituita generalmente da profili orizzontali e verticali, collegati insieme e ancorati alla struttura di sostegno dell’edificio e contenenti tamponamenti fissi e/o apribili, traslucidi e/o opachi.
 
Bulgari Gioielli
Stabilimento e sede Bulgari Gioielli, Valenza. Progetto: Open Project, realizzazione facciata: Stahlbau Pichler srl
 
Le facciate continue svolgono le tipiche funzioni delle pareti esterne:
- protezione dai raggi solari (irraggiamento e abbagliamento),
- resistenza al carico del vento,
- resistenza al carico da neve,
- resistenza agli urti,
- resistenza al fuoco,
- tenuta all’acqua,
- isolamento termico,
- isolamento acustico,
- permeabilità all’arie a al vapore acqueo,

senza però contribuire alla resistenza meccanica o alla stabilità della struttura dell’edificio. La facciata continua è infatti progettata come costruzione autoportante al fine di trasmettere correttamente il proprio peso e i carichi ambientali (vento, neve, ecc.) e quelli sismici alla struttura principale dell’edificio (normativa di prodotto UNI EN 13830).
Fra le varie tipologie di facciate continue, le più comuni sono: facciate a montanti e traversi (e a telai), facciate a cellule (o ad elementi), facciate a fissaggio puntuale delle lastre vetrate, facciate ad incollaggio strutturale delle vetrazioni e facciate a doppia pelle.
 

FACCIATE CONTINUE A MONTANTI E TRAVERSI


Le facciate a montanti e traversi sono costituite da un’intelaiatura metallica ad elementi verticali (montanti) e orizzontali (traversi) collegati fra loro per garantire il supporto regolare dei pannelli di chiusura. I montanti svolgono la funzione portante nei confronti dei carichi dovuti al peso dei vari elementi della facciata, al vento ecc., trasferendoli alla struttura mediante apposite staffe tipicamente vincolate agli impalcati. I traversi, oltre ad irrigidire la struttura di facciata, sostengono e permettono l’alloggiamento dei tamponamenti, i quali possono essere opachi o vetrati (apribili o fissi) e svolgono la funzione di isolamento termo-acustico, e dei kit di guarnizione. Montanti e traversi sono tagliati a misura e lavorati in officina, mentre il reticolo viene assemblato in cantiere.
 
Facciate Continue Torre Orizzontale

Facciate Continue torre Orizzontale
Torre Orizzontale, Rho. Progetto: 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo con Jean-Baptiste Pietri architectes, Realizzazione facciata: Stahlbau Pichler srl

FACCIATE CONTINUE A CELLULE


Le facciate continue a cellule sono costituite da elementi modulari a comportamento scatolare (unità o cellule), completamente prefabbricati in officina a favore di un maggiore controllo della qualità del prodotto, che comprendono sia l’elemento di tamponamento sia la sottostruttura metallica, posizionata in opera per mezzo di fissaggi i quali collegano l’elemento modulare direttamente alla struttura portante. I pannelli possono essere di varie dimensioni e conformazione in base alla specificità del progetto. Le facciate a cellule possono includere diverse tecnologie di fissaggio delle vetrate: con fermavetro, con spessore esterno, con incollaggio strutturale ed anche a fissaggio puntuale. I moduli a cellule, sollevati da argani meccanici esternamente o internamente, consentono di velocizzare le operazioni di posa in opera, evitando l’utilizzo di impalcature e ponteggi.
 
Sede Amazon GBPA Architects

Sede Amazon GBPA Architects
Sede Amazon, Milano. Progetto: GBPA Architects, Realizzazione facciata: Stahlbau Pichler srl


FACCIATE CONTINUE A FISSAGGIO PUNTUALE DELLE LASTRE VETRATE


Le facciate continue a fissaggio puntuale sono costituite da pannelli (monolitici, stratificati e vetrocamere) sostenuti puntualmente da elementi denominati ragni o spider per il loro fissaggio alla sottostruttura. Le vetrazioni possono essere fissate sia tramite ammorsamento in corrispondenza degli angoli sia mediante elementi che prevedono la foratura completa o parziale dell’elemento vetrato. I pannelli vetrati vengono collegati alla struttura portante dell’edificio grazie ad appositi montanti e sottostrutture (generalmente in acciaio inox) reticolari o tirantate. Questa soluzione si presta a numerose configurazioni e presenta altrettanti vantaggi in termini estetici e prestazionali (a livello termico e acustico se rispettivamente inseriti all’interno di un sistema a doppia pelle e se abbinati all’utilizzo di una vetrocamera).
Mada Building

Mada Building
MADA Building, Milano. Progetto: Il Prisma Milano srl, Costruttore metallico: MAP spa
 

FACCIATE CONTINUE AD INCOLLAGGIO STRUTTURALE DELLE LASTRE VETRATE (SSGS)


Le facciate continue ad incollaggio strutturale delle vetrazioni (structural sealant glazing system) vengono così chiamate per l’utilizzo di siliconi strutturali che trasferiscono direttamente alla struttura metallica i carichi applicati alla facciata, senza l’impiego di sottostrutture. Questo sistema, che può essere utilizzato sia per la realizzazione di facciate a montanti e traversi sia per facciate a cellule o a telai, fornisce buone prestazioni dal punto di vista energetico, acustico e risulta facilmente pulibile dall’esterno anche con procedure automatiche.
 

FACCIATE CONTINUE A DOPPIA PELLE


Le facciate continue a doppia pelle sono sistemi che contribuiscono attivamente alla sostenibilità dell’edificio. Il loro principio di funzionamento è infatti quello dell’isolamento dinamico dovuto alla ventilazione, naturale o meccanica, presente nell’intercapedine d’aria tra due strati. Nella stagione estiva, ad esempio, la finalità principale è di ridurre negli ambienti interni il disagio derivante dalla radiazione solare. Al contrario, nella stagione fredda le facciate a doppia pelle consentono, rispetto a quelle tradizionali, una riduzione del 20-30% delle perdite di calore per trasmissione.

Sono costituite da:
  • uno schermo esterno che varia, a seconda delle esigenze e al tipo di sistema di ventilazione, la propria permeabilità all’aria;
  • un’intercapedine di ventilazione di altezza e profondità variabile a seconda dell’esposizione, della conformazione dell’edificio, della geometria e delle esigenze ricercate (ad esempio, manutenzione e pulizia interna delle superfici);
  • un sistema di regolazione del flusso luminoso verso gli ambienti interni mobile e/o orientabile a seconda delle condizioni ambientali interne ed esterne;
  • un setto orizzontale che può avere funzioni antincendio, di confinamento verticale dell’intercapedine o come passerella per la manutenzione;
  • una pelle interna, più o meno trasparente, permeabile all’aria.
SPG Headquarters

SPG Headquarters
SPG Headquarters, Ginevra. Progetto: Giovanni Vaccarini Architetti, Realizzazione facciata: Stahlbau Pichler srl


Contenuti a cura di Fondazione Promozione Acciaio. Riproduzione riservata.

 

Prodotti e Soluzioni