Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Approfondimenti sulle NTC "Decreto 17/01/2018 - FAQ GENERALE"

Quando sono entrate in vigore le NTC 2018?
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto 17 gennaio 2018 n°42 del 20/02/18 le nuove Norme Tecniche sono entrate ufficialmente in vigore il 22 marzo 2018.

È già stata pubblicata la circolare esplicativa?
No, ma è di imminente pubblicazione. La circolare riporterà, a corredo delle Norme, le istruzioni applicative, che costituiranno assieme alle Norme stesse il riferimento da seguire nel progetto, nell'esecuzione e nel collaudo delle costruzioni in Italia. Il panorama normativo si completerà, infine, con la pubblicazione degli Annessi Tecnici nazionali agli Eurocodici (o NAD).

È possibile progettare con le NTC 2018 sebbene non sia stata ancora pubblicata la Circolare esplicativa?
Riguardo a questo quesito si è espresso il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, con la circolare 214 del 21/03/18, che recita:
Per quanto riguarda il lasso di tempo intercorrente tra la pubblicazione delle NTC 2018 e l’approvazione della relativa circolare esplicativa, comunque – ad avviso del Consiglio Nazionale e fatte salve le superiori indicazioni del MIT che si andranno a sollecitare sul punto – per quanto non in contrasto con il DM 17 gennaio 2018 e per le parti non da ritenersi superate per effetto della nuova disciplina, la circolare ministeriale esplicativa delle NTC 2008 può costituire un utile e valido riferimento applicativo, conformemente con il dettato del Capitolo 12 (“Riferimenti tecnici”) delle NTC 2018”.

Le attuali norme stravolgono le NTC del 2008?
No, l’attuale norma, come le NTC del 2008, fa un ampio riferimento agli Eurocodici e riprende quanto già fatto in precedenza, specificando meglio alcune parti. La novità più interessante riguarda la progettazione antisismica, dove sono state inseriti importanti chiarimenti di carattere generale. Tra le novità introdotte spiccano la semplificazione delle regole per la messa in sicurezza degli edifici esistenti e gli interventi di miglioramento presenti al capitolo 8.

Quali sono queste importanti novità per la progettazione antisismica degli edifici esistenti?
Al cap. 8 si aprono scorci interessanti in termini di rischio sismico, ovvero ricorrendo per gli edifici esistenti al miglioramento sismico, accettando per questi ultimi (anche se l’edificio è di Classe d’uso III o IV) livelli di sicurezza minori di quelli richiesti alle nuove costruzioni. Gli standard saranno mutevoli a seconda della tipologia di edificio e più elevati nelle situazioni più delicate, come ad esempio per le scuole.

Quali sono le novità per quanto riguarda la progettazione in acciaio?
Il capitolo 4 al punto 4.2 introduce subito un’interessante novità, indicando quale requisito per l’esecuzione delle strutture in acciaio la loro conformità con la normativa UNI EN 1090-2. Vengono poi approfonditi temi quali le verifiche a fatica ed il serraggio dei bulloni, aggiornando inoltre i riferimenti alle normative dei prodotti impiegati. Anche le regole di progettazione in zona sismica (par. 7.5) hanno delle novità per l’acciaio, in particolare per i valori di sovraresistenza del materiale γov ed il calcolo del coefficiente γ nella valutazione della domanda per le colonne dei telai. Importanti, infine, i chiarimenti inseriti nel capitolo 11 per quanto riguarda la lavorazione dell’acciaio.
A questo capitolo dedicheremo ulteriori approfondimenti più specifici.

Quale normativa bisogna seguire se la progettazione è già iniziata?
Per quanto riguarda le disposizioni transitorie per le opere in corso di esecuzione, queste vengono espletate nell’art. 2 del decreto: l’applicazione della nuova normativa dipende dallo stato di avanzamento del progetto e se l’opera è pubblica o privata.

Quando è possibile continuare a progettare con le NTC 2008 nel pubblico?
E’ possibile per le opere in corso di esecuzione e per i contratti, nonché per i progetti definitivi ed esecutivi già affidati prima della data di entrata in vigore delle attuali norme (22/03/18) e solo nel caso in cui la consegna dei lavori avvenga entro cinque anni dal 22/03/2018.

Nel pubblico, se esiste già un progetto preliminare o di fattibilità, redatto con le NTC 2008 e già approvato, è possibile continuare ad utilizzare nelle successive fasi progettuali sempre le NTC 2008?
No, in questo caso nelle successive fasi progettuali, dal progetto definitivo in poi, si dovrà fare riferimento a quanto richiesto dalle NTC 2018 fino all’ultimazione dei lavori ed al collaudo statico.

Download



Contenuti a cura di Fondazione Promozione Acciaio. Riproduzione riservata.
Ultima revisione: 30/04/2018.

Prodotti e Soluzioni