Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Sicurezza Incendio

Al fine di limitare i rischi derivanti dagli incendi, le costruzioni devono garantire la resistenza e la stabilità degli elementi portanti e limitare la propagazione del fuoco e dei fumi secondo quanto previsto dalle apposite normative vigenti. Tale obiettivo è perseguibile per i nuovi edifici attraverso una specifica progettazione e realizzazione, mentre per gli edifici esistenti attraverso la valutazione e l’adeguamento degli stessi. I principali obiettivi della sicurezza antincendio sono volti soprattutto a permettere l'evacuazione delle persone e a rendere possibili le operazioni di soccorso.

In molte parti del mondo l'acciaio strutturale è la prima scelta di architetti ed ingegneri per la realizzazione della struttura portante degli edifici, sia mono che pluripiano. Questo è dovuto ai numerosi vantaggi offerti da questo materiale: la rapidità delle operazioni di costruzione, la possibilità di coprire luci elevate, la leggerezza dei carichi trasmessi in fondazione, l'eco compatibilità del materiale ed i costi di costruzione.
A questi, nel nostro paese se ne aggiunge un altro molto importante ai fini della sicurezza. Infatti, la scelta della struttura in acciaio e di schemi statici che consentono un'adeguata deformabilità della struttura rappresenta il modo più efficace per difenderci da quella che è la più gravosa delle azioni per gli edifici del nostro paese, ossia il terremoto.


Eppure le strutture in acciaio a volte sono considerate una soluzione poco efficace per il raggiungimento della sicurezza in caso di incendio.
Tuttavia, i risultati di numerose ricerche, le nuove normative per la progettazione e le soluzioni ormai correntemente adottate per la realizzazione di edifici tendono invece a dimostrare che esse possono essere progettate per soddisfare qualunque livello di sicurezza necessario.


Oggi infatti questo risultato può essere ottenuto con maggiore facilità, attraverso l’applicazione di modellazioni avanzate, sia dal punto di vista della fluidodinamica dell’incendio, che dal punto di vista strutturale.
I criteri di calcolo introdotti nelle attuali normative vedono l'affermazione di una nuova disciplina: l'Ingegneria dell'Incendio.
La sua applicazione consente l'analisi della sicurezza di qualsiasi soluzione strutturale ed il raggiungimento di un più affidabile concetto di sicurezza in caso di incendio, analizzando il fenomeno dell’incendio in termini scientifici e non più esclusivamente di conformità normativa. Uno degli aspetti principali di questo approccio è che esso contempla la possibilità di modellare, attraverso metodologie di calcolo avanzate, l’intera struttura, consentendo di studiarne la reale condizione di collasso.
Allo scopo di migliorare le prestazioni dell’acciaio, molto spesso si passa alla soluzione di strutture composte acciaio-calcestruzzo. Infatti, un sistema strutturale “composto” sfrutta al meglio le prestazioni di entrambi i materiali ed in particolare, l’unione delle caratteristiche intrinseche di ciascuno di questi materiali consente di definire i principali vantaggi delle strutture composte:
  • ottime prestazioni statiche in termini di resistenza, rigidezza e duttilità delle membrature composte;
  • riduzione delle problematiche di instabilità locale e globale tipiche delle strutture di solo acciaio;
  • ottime prestazioni in caso di incendio, grazie alla bassa conducibilità termica del calcestruzzo che “protegge” gli elementi di acciaio dal riscaldamento, che consentono spesso di soddisfare i requisiti di resistenza al fuoco senza ricorrere a protezioni aggiuntive;
  • velocità di costruzione.
In linea generale, l’attuale quadro normativo italiano riguardante la valutazione della sicurezza antincendio contempla due differenti approcci di progettazione e/o verifica. Da una parte c’è un approccio di tipo prescrittivo, dall’altra un approccio di tipo prestazionale.
Con l’emanazione del D.M. 03/08/2015 infatti si è provveduto da un lato alla semplificazione e razionalizzazione del corpus legislativo in materia di Prevenzione Incendi, dall’altro alla formalizzazione dell’uso dell’ “approccio prestazionale” come metodologia “alternativa” a quella prescrittiva, senza fare ricorso alla deroga.

 
Kansai Airport 
Kansai Airport, 1994 - Osaka - Renzo Piano Building Workshop
copyright RPBW - ph. Shunji Ishida
 

Contenuti a cura della Commissione per la Sicurezza delle Costruzioni in Acciaio in caso d'Incendio di Fondazione Promozione Acciaio - Riproduzione riservata

Prodotti e Soluzioni