Il portale delle costruzioni in acciaio in Italia

Norma EN 1090

La UNI EN 1090 è una norma armonizzata che prevede i requisiti per la Marcatura CE, secondo la Direttiva Europea 89/106/CE (CPD, Construction Product Directive) e il nuovo Regolamento Europeo n. 305/2011 (CPR, Construction Products Regulation, di cui si ricorda che la quasi totalità degli articoli sarà applicata soltanto dal 1° luglio 2013).

La UNI EN 1090 consta di tre parti.
La prima di queste è la UNI EN 1090-1:2012, che specifica i requisiti per la valutazione di conformità delle caratteristiche prestazionali dei componenti strutturali in acciaio e alluminio nonché dei kit immessi sul mercato come prodotti da costruzione. Questa parte rappresenta la versione ufficiale della norma europea EN 1090-1:2009+A1, Part 1: Requirements for conformity assessment of structural components. Quest'ultima è entrata in vigore, come EN armonizzata, il 1° gennaio 2011, e il periodo di coesistenza con la normativa preesistente scadrà il 1° luglio 2014.
 
Esempi di profili ricadenti nella EN 1090 – travi composte saldate e profili sottili formati a freddo

La seconda parte è la UNI EN 1090-2:2011, che si occupa di stabilire i requisiti per l'esecuzione delle strutture in acciaio, indipendentemente dalla loro tipologia e forma (per esempio edifici, ponti, piastre, travi reticolari), comprese le strutture soggette a fatica o ad azioni sismiche. La norma si applica a strutture e ad elementi strutturali progettati secondo l'Eurocodice 3. La UNI EN 1090-2:2011 è la versione ufficiale della norma europea EN 1090-2:2008+A1, Part 2: Technical requirements for steel structures.
 

Travi Alveolari in fase di cantiere
 

La terza ed ultima parte è la UNI EN 1090-3:2008, che riguarda esclusivamente strutture in alluminio ed è la versione ufficiale della norma europea EN 1090-3:2008, Part 3: Technical requirements for aluminium structures.

Il Produttore deve redigere la Dichiarazione di Conformità secondo quanto previsto dal CPD, fino alla totale applicabilità del nuovo regolamento (CPR) che avverrà dal 1° luglio 2013.
A partire da questa data i produttori saranno obbligati alla compilazione della “Dichiarazione di Prestazione”, secondo quanto stabilito nel capitolo 4 e nell'allegato ZA della UNI EN 1090-1:2012, della quale viene riportato uno stralcio in cui si evincono i principali requisiti:

“… omissis
4. Requisiti
4.2 Tolleranze dimensionali
4.3 Saldabilità
  4.4 Tenacità
  4.5 Caratteristiche strutturali
    4.5.2. Resistenza meccanica
    4.5.3. Resistenza a fatica
    4.5.4. Resistenza al fuoco
    4.5.5. Deformazioni allo stato limite di servizio
  4.6 Reazione al fuoco
  4.7 Emissione di sostanze pericolose
  4.8 Resistenza all'impatto (in correlazione con il punto 4.4)
  4.9 Durabilità
… omissis”

Sono reperibili, all'interno dell'Allegato ZA della UNI EN 1090-1:2012, nelle figure ZA.1, ZA.2 e ZA.3, esempi di Dichiarazione di Prestazione (che sostituiranno le Dichiarazioni di Conformità da luglio 2013).

All'interno della stessa UNI EN 1090-1:2012 sono contenute tabelle, di sicuro interesse per i produttori, riguardanti:
  • compiti e modalità di consegna, da parte dei produttori, dei componenti strutturali
  •  suddivisione dei compiti per la valutazione di conformità di componenti strutturali in acciaio e alluminio

Scarica l'articolo in formato PDF



 

Prodotti e Soluzioni